VisitTuscany
italiano english
Tappa 26: da Massa a Camaiore
apri mappa

La Via Francigena tra le colline di Montignoso

image

Si sale verso Castello Aghinolfi per imboccare una strada panoramica, che va percorsa con cautela a causa del traffico. La tappa prosegue per Pietrasanta, "la piccola Atene d'Italia", patria adottiva di artisti provenienti da tutto il mondo. Subito dopo Pietrasanta possiamo visitare l'antica Pieve di S. Giovanni, e proseguire in saliscendi tra le colline lucchesi fino al centro storico di Camaiore e all'antica Badia.
Discreta la disponibilità di acqua, punti di ristoro a Montignoso, Strettoia e Pietrasanta.

Partenza: Massa, Duomo
Arrivo: Camaiore, Piazza Diaz
Lunghezza Totale (km): 26
Percorribilità: A piedi, in mountain bike
Tempo di percorrenza a piedi (ore.min): 6
Dislivello in salita (m): 410
Dislivello in discesa (m): 412
Difficoltà: Media
Ciclabilità: 90% C
Come arrivare al punto di partenza: Linea FS La Spezia-Roma

COSA VEDERE

Montignoso – Da vedere il Castello Aghinolfi, frutto di vari interventi edilizi che nel corso dei secoli ne hanno modificato la struttura. La vicinanza col mare, che permette il controllo della costa dal golfo di La Spezia al Porto di Livorno e il dominio sulla sottostante via Francigena attribuiscono al complesso un eccezionale ruolo strategico. All'interno dell'imponente Mastio ottagonale, grazie alla collocazione di una pavimentazione in vetro, sono ben visibili i risultati dello scavo archeologico e le fasi di incastellamento tra le quali spicca il basamento di una antica torre databile all'VIII-X sec. Sono musealizzati i più interessanti reperti ritrovati, posizionati direttamente sugli strati archeologici corrispondenti. È stata restaurata e aperta al pubblico la possente cinta muraria che comprende il parco archeologico.

booking InToscana
share
POTREBBE INTERESSARTI
Previsioni meteo